AFP - azienda di formazione professionale

AFP - Come Lavoriamo

Il sistema di gestione aziendale di AFP garantisce, a livello organizzativo, il presidio ed il rispetto normativo, in relazione ai seguenti requisiti cogenti:

QUALITA’, ACCREDITAMENTO ed ALTRE CERTIFICAZIONI

RESPONSABILITA’ SOCIALE e PARI OPPORTUNITA’

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

AMBIENTE E SICUREZZA

Il sistema, che ha come obiettivo un elevato grado di integrazione, legge trasversalmente tutti i processi aziendali, garantendo la loro efficacia mediante una piattaforma di gestione informatizzata, che consente il coordinamento dell’intera attività.

Per tutti i processi, a tutti i livelli e per tutte le attività, le risorse impiegate possono utilizzare il sistema di gestione aziendale, interamente normato e tradotto in flussi operativi e documentali.

 

QUALITA’, ACCREDITAMENTO

Sistema Qualità: AFP opera con un Sistema di Gestione per la Qualità certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008.
AFP è certificata dal 09/03/2000.

La cultura della qualità, in AFP, è concepita come imperativo morale, rispetto al quale ogni operatore si impegna a svolgere il proprio lavoro con scrupolo e con attenzione, per garantire il miglior servizio possibile. In questo senso il miglioramento continuo è concepito come rivisitazione periodica di tecnologie, organizzazione, processi, progettazione, didattica, con l’impegno della massima integrazione.

CERTIFICAZIONI

Certificati della qualità
      

Accreditamento Regionale:
AFP è accreditata dalla Regione Piemonte per l’erogazione di attività formative e orientative finanziate tramite fondi pubblici e per i Servizi al Lavoro.


ORGANISMO AFP
             

Centro di DRONERO
             

Centro di CUNEO
             

Centro di VERZUOLO
             

 

Fondi Interprofessionali
AFP è accreditata presso vari Fondi Interprofessionali per erogare attività formative, in particolare:

FONDCOOP

FORMATEMP:
- Certificato n° 0316.0601 DR

- Certificato n° 0316.0602 CN

- Certificato n° 0316.0603 VE
 

RESPONSABILITA’ SOCIALE

AFP è attenta ai temi della Responsabilità Sociale di Impresa (Corporate Social Responsibility) e risponde alle prescrizioni della Comunità Europea (obiettivi di Lisbona e Göteborg).

Dal punto di vista della Responsabilità Sociale esterna, la relazione con il territorio e con i suoi attori è concepita come SERVIZIO. Per AFP la territorialità è un valore che va coltivato con la relazione, improntata alla trasparenza, alla solidarietà ed alla reciprocità.

AFP raggiunge ogni anno oltre 1500 persone, che approcciano all’agenzia per formazione, orientamento, aggiornamento, riqualificazione e inserimento/reinserimento lavorativo a giovani, disoccupati/e, occupati/e, persone diversamente abili, persone over 45, uomini e donne con carichi familiari.

Ogni anno AFP, con il bilancio sociale (VEDI BILANCIO SOCIALE 2015/2016), rende conto ai propri portatori di interessi, del suo operato e dell’impatto sul territorio di riferimento.

Sul fronte Responsabilità Sociale interna, AFP valorizza la persona come autentico potenziale, cercando di costruire benessere organizzativo e rispetto nella relazione lavorativa.

Il progetto della gestione delle risorse umane in cui è impegnato il Comitato di Direzione, evidenzia la valorizzazione a cui tende la politica gestionale di AFP.

È stato redatto e viene periodicamente aggiornato il Codice Etico, di AFP, che garantisce la tutela della dignità delle persone nell’ambiente di lavoro.

La carta dei valori

Il Comitato di Direzione di AFP adotta uno stile professionale improntato ai seguenti valori, facendo sua, la frase del 32° Presidente Americano, Franklin Delano Roosevelt: «Chi non si pone dalla parte della soluzione fa parte del problema».

  1. Rispetto di se stessi e degli altri
  2. Attenzione alla persona
  3. Consapevolezza del proprio agire, lealtà e senso di responsabilità
  4. Lavoro di gruppo
  5. Tensione al risultato
  6. Qualità professionale
  7. Ascolto
  8. Trasparenza e responsabilità gestionale-amministrativa
  9. Continuo miglioramento della crescita umana e professionale
  10. Costante motivazione all’autoapprendimento

 

LE PARI OPPORTUNITA’

Il Il tema delle PO in AFP può essere riassunto in due macro obiettivi:

-promuovere le pari opportunità in modo trasversale alle diverse aree di intervento delle politiche di AFP, nell’ottica del ‘mainstreaming ’ (cioè l’integrazione della dimensione delle pari opportunità in tutte le politiche economiche, culturali e sociali);

- promuovere il rispetto delle differenze, nel caso in cui queste corrispondano a scelte individuali o a diverse culture e situazioni.

 

AFP esalta il VALORE DELLA DIFFERENZA, concepita come potenziale risorsa aggiuntiva.

Le sei aree di discriminazione identificate dall’Europa ci portano ad adottare il massimo rispetto nei confronti delle persone diverse per razza, orientamento sessuale, abilità, religione, età e sesso. Nell’ambito del diritto alla differenza, particolare attenzione viene posta alla dimensione di genere, che ancora oggi, in tutto il mondo, è troppo spesso fonte di discriminazione e svantaggio, dal punto di vista sociale, familiare e lavorativo.

AFP sviluppa il tema delle PARI OPPORTUNITA’, a livello esterno con relazioni sul territorio ed a livello interno, con politiche organizzative specifiche.

LA RETE ESTERNA

AFP collabora attivamente con le reti locali, coordinate dalla Consigliera di Parità Provinciale, per sostenere i temi della conciliazione, con la condivisione di carichi e di responsabilità, della parità nella retribuzione e nella progressione di carriera, della lotta alla violenza, dell’attivazione di servizi di sostegno alla famiglia.

L’AFP è inoltre attenta alle tematiche legate alla MULTICULTURALITA’.

Nella fattispecie collabora attivamente al progetto “Il Mondo a scuola, a scuola del Mondo”(inserire link), realizzato dalla fondazione CRC, con lo scopo specifico di introdurre prassi didattiche adeguate ad una popolazione scolastica multietnica che ne valorizzi la potenzialità.


La RETE INTERNA è composta dalla Responsabile di Parità di Ente e dalle referenti di Centro.

Queste figure si confrontano periodicamente, per stabilire insieme le politiche aziendali in tema di intercultura, disagio sociale e disabilità, al fine di mantenere un collegamento continuo tra le diverse realtà locali, favorire il confronto, valorizzare le esperienze e diventare un soggetto attivo delle reti di parità, sorte nei diversi contesti.

Il Codice Etico aziendale possiede una sezione specifica dedicata alle Pari Opportunità: l’obiettivo è quello di dedicare massima attenzione all’uguaglianza di trattamento, nei confronti di tutti i propri collaboratori/trici e allievi/e, garantendo altresì ad ognuno di essi/e, il diritto alla tutela da qualsiasi atto o comportamento che implichi una qualsiasi forma di discriminazione diretta o indiretta.
AFP ha introdotto forme di conciliazione dei tempi come il TELELAVORO e la FLESSIBILITA’ (orario di entrata/uscita, part-time) che agevolano la conciliazione tra vita lavorativa e vita personale e familiare.

Nell’ambito dei percorsi formativi, le tematiche di parità vengono diffuse attraverso l’inserimento di moduli specifici di Pari Opportunità. Inoltre sono previste modalità trasversali per la sensibilizzazione degli allievi/e a tali tematiche, che sono realizzate all’interno di altre unità formative del percorso. 
I moduli di Pari Opportunità sono articolati in modo differenziato e contestualizzati, a seconda del target di allievi/e in formazione, al fine di suscitare l’interesse nel pubblico di riferimento e rispondere alle loro specifiche necessità.

Nelle politiche di orientamento, AFP utilizza particolari strumenti per valorizzare le differenze e ad accompagnare le persone a decidere in modo libero da pregiudizi, stereotipi e condizionamenti legati al genere e alle aspettative sociali/familiari ad esso connesse.

Dall’anno 2012 sono stati avviati due nuovi progetti, approvati all’interno del “Bando regionale di concessione contributi per realizzare un sistema di interventi di conciliazione tempi di vita e lavoro”.

Il primo progetto “L’ufficio in casa: un modello di flessibilità e di conciliazione” è un esempio di telelavoro a domicilio. La sperimentazione coinvolge la Responsabile dell’amministrazione del personale. La collega ha il suo “ufficio in casa” e dalla propria abitazione svolge le mansioni abitualmente prestate in AFP.

L’altro progetto finanziato è stato intitolato: “Il friendly coming”. Esso nasce dal fatto che, nell’anno 2011/2012, sono occorse due maternità di dipendenti AFP, che operano nell’ambito di segreteria e qualità e della docenza frontale. L’idea è stata che queste colleghe meritino un momento di aggiornamento e di continuità con il contesto aziendale, durante il periodo di assenza dal lavoro e, al rientro, necessitino di un periodo di affiancamento da parte dei colleghi con i quali collaborano, per permettere un positivo ritorno in AFP.

Parallelamente si è sviluppato un terzo progetto, denominato “Un job sharing organizzativo”, con l’obiettivo di favorire la conciliazione tra tempi di lavoro e vita familiare di due risorse e consentire, nel contempo, all’Azienda di far fronte alle “assenze” dovute a maternità, ovvero ad esigenze di cura di bambini molto piccoli, senza attivare risorse esterne, bensì valorizzando competenze già disponibili ed organizzabili, attraverso il lavoro ripartito, creando le premesse per un aggiornamento professionale continuo e per un presidio di settori strategici, anche quando una delle risorse non è fisicamente presente.

 

RISORSE UMANE

La gestione delle risorse umane è fondamentale per la realizzazione di un buon ambiente di lavoro in termini di motivazione, collaborazione, coinvolgimento e fiducia delle persone.

AFP lavora per progetti che coinvolgono le funzioni direttive e che si prefiggono di fornire strumenti utili a valorizzare la persona che presta la propria opera in AFP.

AFP vuole “gestire” il proprio personale, considerandolo come principale fattore di sviluppo e di crescita umana e professionale. Il patrimonio di AFP, infatti, è rappresentato dall’insieme delle diverse competenze distintive, dalle capacità ed abilità tecnico-professionali, dall’impegno, dalla passione e della vocazione di tante persone che ne sposano la filosofia, attraverso la fondamentale opera educativa e formativa, che sta alla base del concetto di “edificazione della persona”.
Per attuare tutte le sue attività, AFP si avvale di una pluralità di collaborazioni che possono essere schematizzate in tre sottogruppi:

Personale dipendente:

si tratta di un nucleo stabile composto da 44 collaboratori/collaboratrici dipendenti, i quali si occupano di: orientamento, formazione, servizi al lavoro, ricerca e sviluppo.

Il personale dipendente è riconducibile alle seguenti funzioni: personale direttivo (Comitato di direzione), docente, non docente, amministrativo ed ausiliario.

Formatori esterni:
nei casi in cui venga richiesta una competenza tecnico-specifica non disponibile all’interno di AFP, la docenza è affidata a personale esterno, che opera in collaborazione ed in sinergia con il personale dipendente.

Collaboratori esterni non formatori:
per la realizzazione di attività non formative, come ad esempio azioni di ricerca e di sviluppo di metodologie innovative, AFP ha da tempo consolidato una partnership con strutture e/o professionisti significativi, nell’ambito della formazione professionale, dell’orientamento e delle problematiche del lavoro in generale. Circa 100 collaboratori operano abitualmente con AFP.

 

Portare alla luce le potenzialità delle risorse umane, convertendo il "talento", insito in ognuno di noi, in "competenze", per la crescita umana e professionale di ogni individuo, rappresenta, dunque, la sfida che AFP mette in campo a 360°.

 

 

SICUREZZA ED AMBIENTE

AFP da sempre si è posta l´obiettivo di lavorare in modo rispettoso dell´ambiente, interno ed esterno, promuovendone la salvaguardia e adeguando l´organizzazione e le metodologie operative ai requisiti richiesti dalle norme di riferimento.

In questi anni AFP ha implementato un Sistema di Gestione Integrato, che ha la priorità di garantire uno sviluppo aziendale, nel pieno rispetto di tutte le parti interessate e nell´ottica prioritaria del miglioramento continuo delle prestazioni ambientali, di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

powered by Foreach S.r.l.